Consentita la vendita dei cibi da asporto

Consentita la vendita dei cibi da asporto

Naturalmente, sottolinea il Sindaco Ucchielli e come precisato nel Decreto, la vendita per asporto potrà essere effettuata esclusivamente previa ordinazione on-line o prenotazione telefonica e si dovrà garantire che gli ingressi e il ritiro dei prodotti avvengano per appuntamento allo scopo di evitare assembramenti all’esterno dei locali consentendo la presenza di un cliente alla volta

E’ esclusa invece ogni forma di consumo sul punto di vendita.
Nel frattempo il Sindaco raccomanda un ulteriore sforzo in attesa del 4 maggio, quando gradualmente riprenderà l’attività produttiva, nel rispetto comunque delle norme di sicurezza quali l’utilizzo delle mascherine, dei guanti e il mantenimento della distanza di sicurezza tra persone.
Infine, il Sindaco con l’occasione ringrazia anche tutti i cittadini per il gran senso di responsabilità fin qui dimostrato per contenere gli effetti di questa drammatica situazione

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa