Comune di Pesaro, risparmio idrico: emessa l’ordinanza

Comune di Pesaro, risparmio idrico: emessa l’ordinanza

Fino al 30 settembre vietato il prelievo e il consumo di acqua dell’acquedotto per tutti gli usi diversi da quello alimentare domestico e per l’igiene personale

di Ufficio Stampa

Come richiesto dall’AATO (Autorità Ambito Territoriale Ottimale), anche il comune di Pesaro ha emesso un’ordinanza (n. 920 del 21/06/2017) per limitare l’utilizzo di acqua potabile in questo periodo di siccità.
 
Fino al 30 settembre è pertanto vietato il prelievo e il consumo di acqua dell’acquedotto per:
- l’irrigazione e annaffiatura di orti, giardini e prati;
- il lavaggio di aree cortilizie e piazzali;
- il lavaggio privato di veicoli a motore;
- il riempimento di piscine, fontane ornamentali, vasche da giardino;
- per tutti gli usi diversi da quello alimentare domestico e per l’igiene personale.
 
Per evitare il disseccamento di piante e fiori, coltivati nei giardini aiuole ed orti, è consentito il loro innaffiamento mediante annaffiatoi manuali nei giorni di lunedì e giovedì dalle ore 21:00 alle ore 24:00 per i giardini, e, con le medesime modalità, dalle ore 5:00 alle ore 7:00 per gli orti.
 
Per evitare di incorrere nelle sanzioni previste dall'ordinanza 731/2009 sulla prevenzione della zanzara tigre, si ricorda che l'eventuale conservazione di acqua deve essere effettuata all'interno di recipienti chiusi.
 
 
 

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa