Chiamata alle arti: Art Bonus a Cantiano

Chiamata alle arti: Art Bonus a Cantiano

Sabato 9 novembre, alle 18:30, nella Sala del Consiglio del Palazzo Municipale di Cantiano, si svolgerà un incontro pubblico aperto a tutti per informare la cittadinanza sull’intenzione di restaurare uno dei beni più preziosi della comunità cantianese: il Liber Societatis Boni Jesu Terre Cant.ni, il volume che documenta, tra l’altro, le origini della più importante rievocazione religiosa del territorio, la Turba di Cantiano

L’Unione Montana del Catria e Nerone, in collaborazione con il Comune di Cantiano, con l’Associazione “La Turba” e con al Diocesi di Gubbio hanno attivato un percorso virtuoso di accreditamento sul portale ministeriale “Art Bonus”, così da poter aprire un canale diretto di finanziamento a tutti quei cittadini e imprese che vorranno essere parte attiva nel sostenere i propri beni culturali.
Oltreché sentirsi veri e propri “mecenati del futuro” chi donerà a sostegno dell’intervento di restauro potrà godere di un recupero fiscale del 65% della cifra versata, qualsiasi essa sia, e quindi non solo fare parte attivamente di un progetto a favore della propria comunità, ma avere anche un vantaggio economico di considerevole entità.
Questo è solo il primo, seppur uno dei più importanti e sentiti, di una serie di interventi sui beni culturali del territorio dell’Unione Montana, che passeranno attraverso la misura Art Bonus, perché uno dei primari intenti degli Enti interessati è proprio quello di coinvolgere sempre più i cittadini nelle attività della Pubblica Amministrazione, per arrivare ad abbattere molte delle barriere che dividono le comunità locali dalle istituzioni: la Cultura è il mezzo migliore per unire.

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa