Centri estivi privati, in arrivo un aiuto per le famiglie di bambini nella fascia 6-14 anni

Centri estivi privati, in arrivo un aiuto per le famiglie di bambini nella fascia 6-14 anni

In arrivo contributi alle famiglie per la frequenza dei centri estivi privati della fascia 6-14 anni. “L’Amministrazione comunale – spiega l’assessore alla Crescita Giuliana Ceccarelli - intende agevolare le famiglie in difficoltà per il pagamento delle rette dei centri estivi a titolarità privata per ragazzi dai 6-14 anni. Un aiuto rivolto a chi non può accedere ai voucher riconosciuti dall’INPS”

Ai 10mila euro previsti dal bilancio annuale per i contributi a famiglie per centri estivi, “si vanno infatti ad aggiungere 20mila euro quale parte dei fondi stanziati a favore dei Comuni con il Decreto Rilancio (D.L 19 maggio 2020 nr. 35 ndr)”.

L’importo del contributo sarà pari alla spesa sostenuta, fino ad un massimo di €. 400,00 a figlio.

Potrà richiedere il contributo chi è residente nel Comune di Pesaro, non possiede un Isee superiore a € 25.000,00, con figli in età compresa fra i 6-14 anni che hanno frequentato la scuola primaria o secondaria di primo grado (l’età massima può essere derogata in caso di disabilità) e che frequentano un centro estivo autorizzato ai sensi del Dpcm 11 giugno 2020 per i mesi dall’8 giugno al 31 agosto. Potrà fare domanda solo chi non possiede i requisiti per il “Bonus baby sitting e centri estivi”, o chi utilizza il bonus per il pagamento di baby sitter in periodo non coincidente con quello di frequenza del centro.

Il contributo spettante sarà erogato ai beneficiari, successivamente alla chiusura dei Centri Estivi, a titolo di rimborso della spesa effettivamente sostenuta e a fronte della consegna della relativa documentazione attestante la frequenza del centro estivo e il pagamento della retta (fatture, ricevute). Il Comune, verificati i requisiti dei richiedenti, redigerà l’elenco delle domande ammesse al contributo fino a concorrenza dello stanziamento di bilancio. In caso di superamento dello stanziamento verrà redatta apposita graduatoria sulla base del valore ISEE con priorità per i casi segnalati dai servizi sociali territoriali. In caso di parità di Isee verrà assegnata la priorità per famiglie in cui entrambi i genitori lavorano e famiglie con il figlio di età inferiore.

Le domande dovranno essere presentate a partire dal 8 luglio e fino al 31 luglio.

Tutte le informazioni sulle modalità di presentazione della domanda saranno pubblicate sul sito del comune di Pesaro alla pagina Servizi Educativi. 

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

  • maestrale istituzionale
  • cna
  • brx
  • mm servizi
  • amat
  • hotel alexander
  • aset
Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa