Camper e Carri allegorici binomio vincente per Fano

Camper e Carri allegorici binomio vincente per Fano

I primi due weekend di Carnevale hanno richiamato centinaia di camper da tutta Italia facendo registrare migliaia di presenze. Notevole l’indotto per l’economia locale

Carnevale dei record anche dal punto di vista del turismo itinerante. nell’arco dei primi due weekend della kermesse sono almeno 450 i camper che si sono riversati in città per vivere da protagonisti la manifestazione. Di questi, circa 150 (70 nel primo weekend e 80 nel secondo) hanno partecipato alla decima edizione del “CarnevalCamper”, il grande e ormai consolidato raduno di Carnevale organizzato dal Camping Club Fano in collaborazione con la Carnevalesca e l’assessorato al Turismo nell’area di via Dello Scalo. Strapiene anche le aree camper di viale Kennedy, Sassonia Tre e i parcheggi della zona mare. “Non possiamo che essere soddisfatti – commenta il Presidente del Camping Club Fano Paolo Diotallevi – perché abbiamo superato il numero di partecipanti del primo weekend e la città è stata meta di equipaggi da tutta Italia: Trentino Alto Adige, Veneto, Emilia-Romagna, Toscana, Umbria, Abruzzo, Lazio, Lombardia e ovviamente da ogni provincia delle Marche. Devo dire che la risposta è stata ottima, frutto del lavoro di promozione fatto dal Club e dai suoi soci così appassionati, dalla Carnevalesca e dall’Amministrazione comunale. I visitatori hanno apprezzato molto il programma del raduno che ha ben coniugato gli aspetti culturali e folkloristici della città. Molti non si aspettavano che Fano avesse così tante testimonianze di epoca romana, tra l’altro ben conservate. Particolarmente gradite, poi, le visite al Presepe meccanico permanente di San Marco, reso ancor più coinvolgente dalle spiegazioni del suo ideatore Don Marco Polverari, e al Museo della Marineria, ben curato dall’Associazione Il Ridosso e dal suo presidente Sauro Berluti”.
Di particolare interesse le cifre collegate all’indotto economico cittadino: stimando prudenzialmente in 3 membri l’equipaggio di ogni camper, i turisti itineranti che hanno raggiunto Fano nei primi due weekend sono 1.350 per complessive 6.750 presenze nell’arco di 5 giorni (la maggior parte è arrivata il venerdì sera e molti si sono trattenuti anche fino al lunedì). “Numeri che fanno capire le grandi potenzialità di questo settore turistico – commenta Diotallevi – e il recente rapporto dell’Associazione Produttori Camper (APC) indica che, in media, chi viaggia in camper spende circa 50 euro al giorno con ottimi riscontri per il commercio cittadino, bar, ristoranti, pasticcerie, negozi di oggettistica e servizi. Come Camping Club Fano siamo più che soddisfatti nel sostenere un tassello così utile all’economia locale e anche per questo stiamo lavorando di concerto con l’Amministrazione per migliorare ulteriormente l’accoglienza nei confronti dei tanti camperisti che raggiungono la città 12 mesi l’anno”.
Si replica il prossimo weekend con l’ultima delle tre domeniche del “CarnevalCamper” che vede già numerose prenotazioni.

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa