Basta odio sui social. Ora il comune denuncia, i risarcimenti ai bisognosi

Basta odio sui social. Ora il comune denuncia, i risarcimenti ai bisognosi

Ecco la nota del vice sindaco del Comune di Pesaro, Daniele Vimini

«A fronte di attacchi e ingiurie ricevute attraverso i mezzi di comunicazione - in particolare social network - dai propri rappresentanti  politici o tecnici, la linea fin qui assunta come rappresentanti dell'Amministrazione Comunale è stata quella di lasciare correre e non occuparcene, concentrando unicamente i nostri sforzi verso lo svolgimento del servizio alla comunità e al bene comune.

Ci siamo resi conto però, anche alla luce di una escalation del fenomeno 'haters' sul web e nondimeno dei recenti fatti di minacce all'incolumità dei singoli, che tutto questo non è più sufficiente e che determinati atteggiamenti e pratiche, se semplicemente ignorati, finiscono per ledere l'immagine e la credibilità dell'istituzione che rappresentiamo, l'efficacia delle nostre azioni, la dignità e la serenità di chi vi opera a tutti i livelli.

Per questo come Giunta, a tutela di tutto l'ente, dei propri organi componenti, politici e amministrativi abbiamo deciso d'ora in avanti, in costante confronto con l'ufficio legale e gli organi investigativi preposti, di denunciare ogni atto che possa essere configurato come oggetto di reato diffamatorio, devolvendo i risarcimenti per le richieste danni al fondo S.O.S. Pesaro recentemente istituito, per le famiglie in difficoltà economica»

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa