Avvio dei lavori di adeguamento al volo notturno dell’elisuperficie di Cagli

Avvio dei lavori di adeguamento al volo notturno dell’elisuperficie di Cagli

Con l’avvio dei lavori di adeguamento al volo notturno dell’elisuperficie di Cagli prende corpo il protocollo d’intesa di implementazione, adeguamento, conduzione e gestione delle elisuperfici appartenenti alla rete regionale (R.E.M.), sottoscritto fra Regione Marche, ASUR, Enti locali ed Unione Montana del Catria e Nerone, proprietaria dell’area, finalizzato al servizio di elisoccorso e protezione civile

L’accordo, sottoscritto fra le parti, pone in capo alla Regione l’erogazione delle risorse economiche, mentre ai proprietari delle singole elisuperfici: la realizzazione degli interventi di adeguamento e di manutenzione straordinaria; la messa in disponibilità delle strutture senza soluzione di continuità, in ordine alle attività di soccorso, alle strutture regionali sanitarie e di protezione civile nonché affidare, all’Azienda Ospedaliera Universitaria “Ospedali Riuniti” di Ancona, il compito di individuare e nominare il Gestore delle elisuperfici a cui affidare la gestione aeronautica e l’individuazione del soggetto che curerà la manutenzione ordinaria.
Le risorse utilizzate per la realizzazione ed adeguamento delle 34 elisuperfici regionali, tra le quali anche quella di Cagli, provengono dalle disponibilità del fondo sanitario, per 500 mila euro, e dagli SMS solidali, 1,7 milioni trasferiti, dal Commissario di Governo per la ricostruzione alla Regione Marche, infrastrutture queste che, gestite in rete, garantiscono un forte elemento di crescita in termini di sicurezza andando a rafforzare l’operatività di questo strategico servizio di soccorso alla popolazione nelle fasi di emergenza.
Le risorse per l’elisuperficie di Cagli ammontano, per lavori e forniture, a 65.270,00 Euro, ed avranno lo specifico obbiettivo di estendere l’attività di elisoccorso nelle ore notturne e/o in condizioni metereologiche sfavorevoli e/o di scarsa visibilità con dunque la possibilità di erogazione del servizio H24.
L’intervento, ha spiegato Alberto Alessandri, Presidente dell’Unione Montana del Catria e Nerone, rafforza l’operatività di questa nostra importantissima e strategica infrastruttura e dunque le attività di soccorso alla popolazione dei nostri comuni nelle fasi di emergenza assicurando anche un’efficiente e tempestiva assistenza medica ai casi più gravi che necessitano di interventi molto specializzati.

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa