Arriva il 50esimo defibrillatore, Ricci e Della Dora: «Pesaro sempre più cardioprotetta»

Arriva il 50esimo defibrillatore, Ricci e Della Dora: «Pesaro sempre più cardioprotetta»

Donato dall’Avis locale e posizionato al San Decenzio per sostenere il progetto dell’associazione «Le Strade di Luca»

«Pesaro cardioprotetta»: altro passo avanti con il 50esimo defibrillatore in città (l’undicesimo della rete esterna, in area pubblica, ndr). Posizionato in tarda mattinata al San Decenzio, all’altezza dei campi da pallacanestro e donato dall’Avis pesarese («ci tenevamo a dare il nostro contributo», spiega la presidentessa comunale Lina Rocca) per sostenere il progetto dell’associazione «Le Strade di Luca» (presente il presidente Alan Palombi). Un percorso che prosegue in collaborazione con Comune e Croce Rossa pesarese. Che commenta con Elisa Lenti, delegata alla formazione del comitato locale: «Proseguiremo gratuitamente i corsi finalizzati al corretto utilizzo del defibrillatore». Evidenziano il sindaco Matteo Ricci e l'assessore Mila Della Dora: «Siamo partiti dalle palestre, continuiamo con le piazze e con i luoghi più frequentati della città. Come nel caso del San Decenzio, vissuto da chi fa sport e frequenta il mercato. Vogliamo rendere sempre più cardioprotette le zone di maggior afflusso e ampliare il numero di persone formate con l'apporto della Croce Rossa. Grazie all’Avis e alle Strade di Luca. Andremo avanti: entro la fine dell'anno arriverà un altro defibrillatore in area pubblica».

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

  • maestrale concorso
  • labirinto
  • cna
  • mm servizi
  • MAESTRALE ISTITUZIONALE
  • hotel alexander
  • aset
Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa