Approvato l’assestamento di bilancio nella seduta di Consiglio comunale del 29 luglio

Approvato l’assestamento di bilancio nella seduta di Consiglio comunale del 29 luglio

Con la variazione del piano delle opere pubbliche, sarà completata la ciclovia Adriatica, grazie a finanziamenti europei

La seduta del Consiglio comunale del 29 luglio, si è aperta con l’esame delle interrogazioni. La prima illustrata è quella a firma della consigliera M5S Lisetta Sperindei Dl 119 del 2017 applicazione art 3 bis, in relazione a iscrizioni a vari servizi educativi, a cui ha risponsto l’assessore Ceccarelli.
“Il servizio politiche educative – ha spiegato Giuliana Ceccarelli - è deputato ad applicare la legge limitatamente al procedimento di propria competenza. Per l’anno scolastico 2019/20 al termine dell’iscrizione alla scuola dell’infanzia, l’elenco degli iscritti è stato inviato all’Asur la quale ha restituito l’elenco con indicazione soggetti non in regola con l’obbligo vaccinale. Il 25 giugno sono state spedite le raccomandate ai soggetti risultanti inadempienti con l’invito a depositare entro il 10 luglio la documentazione.” La tempistica è differente per i nidi.” “La legge è chiara- ha concluso la Ceccarelli- si parla di requisito d’accesso e decadenza dell’iscrizione. La decadenza consiste nell’estinzione di un diritto per non aver adempiuto nei termini della legge all’adempimento vaccinale. Il diritto alla salute è considerato prevalente rispetto agli altri, la copertura vaccinale è interesse del singolo e della collettività tutta. La Regione Marche è dotata di anagrafe vaccinale e c’è uno scambio tra servizi educativi e Regione a questo proposito.”
 
Secondo la consigliera Sperindei, a richiesta, i genitori devono presentare esonero differimento, libretto vaccinale o formale richiesta di vaccinazione. Se i genitori presentano formale richiesta sono in regola secondo l’art. 3 bis della legge 119 del 2017. “Sono esclusi bambini sani – ha sottolineato la consigliera - e in regola con la Legge. I servizi educativi stando al 3 bis devono accettare la formale richiesta di vaccinazione.”
 
L’assessore Riccardo Pozzi ha invece risposto in merito all’interrogazione sulle telecamere  a largo Miccichè. “E’ multisensor, multifocale, permette riconoscimento facciale, è di ultima generazione. Il costo è di 7300 euro, il contributo del Lions di 3500 euro, pari a circa la metà. Permette un controllo puntuale delle vetture, se sono assicurate o rubate.”
“A breve -ha aggiunto Pozzi- verrà esteso e ammodernato il sistema di sorveglianza con questi modelli di targa system.” Briglia ha espresso soddisfazione per la risposta e per il progetto esposto di ammodernamento e ampliamento delle telecamere della città.
 
Le delibere approvate
E’ stata approvata la variazione al piano triennale delle opere pubbliche 2019-21 con 18 voti favorevoli su 27 (contrari i 9 voti del centro destra) e tre astenuti (M5S).
 
L’assessore Belloni e il dirigente delle opere pubbliche Eros Giraldi hanno illustrato le variazioni: “Perché necessario finanziare interventi diversi – ha sottolineato Belloni-, si elimina il progetto lavori di restauro di Rocca Costanza per 150.000 euro. Restiamo in attesa di comunicazioni dalla Sovrintendenza per riprenderlo. Inoltre la Regione Marche ha comunicato la concessione di contributi per Interventi per lo sviluppo della mobilità ciclopedonale – completamento della Ciclovia Adriatica occorre quindi prevedere risorse per il cofinanziamento per il completamento ciclopedonale Colombarone-Gabicce e per il collegamento Foglia Vismara.” “E’ inoltre necessario l’inserimento di interventi quali Studio di fattibilità per prevenzione rischio sismico immobile sede del Centro operativo in via dei Cacciatori e per quello per la riqualificazione energetica immobile sede della circoscrizione a Baia Flaminia. Occorrono inoltre risorse per progetto “Sprint” di riqualificazione urbana via dell’Acquedotto e centro storico. E’ inoltre necessario aumentare gli importi per il progetto per palazzo Ricci finanziato mediante contributo ITI. Sono inoltre ridotti diversi interventi.” Così ha concluso Belloni.
La ciclovia Adriatica - ha spiegato Giraldi - è un progetto ampiamente finanziato dalla Regione Marche che permette di proseguire il percorso lungo la costa e congiungerci con il Comune di Gabicce Mare, dalle rotatorie di Colombarone.”
Nicola Baiocchi ha chiesto spiegazioni rispetto ai soldi tolti per Rocca Costanza che avrebbe potuto ospitare già da quest’estate iniziative. La ciclabile per Baiocchi, non potrà certo risolvere i problemi di sicurezza nel tratto di strada tra Colombarone e Gabicce.
 “La ciclabile è un inizio di percorso - ha spiegato il consigliere Stefano Mariani de Il Faro- grazie ai fondi europei, dal quale partirà la messa in sicurezza della statale 16 da Colombarone.” “Non è stata eliminata la volontà – ha precisato Anna Maria Mattioli del PD - di riqualificazione di Rocca Costanza sono stati stralciati i soldi perché quest’anno non sono spendibili per quel progetto.”
 
L’assestamento di bilancio
E’ stata approvata la delibera di assestamento di bilancio e salvaguardia equilibri generali di bilancio, con 18 voti favorevoli, 12 contrari (tutta l’opposizione) su 30 presenti.
“Nel corso dell’anno, il bilancio di previsione subisce alcune modifiche come l’assestamento che è obbligatorio” ha spiegato l’assessore Delle Noci. “E’ accertata la permanenza degli equilibri di bilancio- ha aggiunto Delle Noci- in merito alla gestione di competenza, e a quelle di cassa e dei residui, tali da assicurare il pareggio economico - finanziario per la copertura delle spese correnti e per il finanziamento degli investimenti e l’adeguatezza dell’accantonamento del Fondo Crediti di Dubbia Esigibilità (non sono subentrate situazioni tali da aggravare il rischio di inesigibilità). Questo Comune si mantiene virtuoso anche rispetto alla cassa che ammonta a 33 milioni. Registriamo poi una serie di maggiori entrate tra cui rimborso personale a comando, tasse di concorso etc.. minori spese per eventi calamitosi.”
“L’avanzo del rendiconto finanziario 2018 non vincolato pari a 433.774“- ha sottolineato Delle Noci - viene o applicato al finanziamento di spese già finanziate, in particolare per la cultura e per il turismo, liberando contestualmente risorse correnti di pari importo da destinare alle richieste di finanziamento dei responsabili dei servizi dell’ente.”
“Sono destinati, tra le scelte di bilancio, 90.000 euro all’apa per il turismo, 375.000 euro per spese del personale per l’aumento del contratto nazionale dei dipendenti. Sono state inoltre ridotte le rette dei servizi educativi per le famiglie di reddito medio dagli 8 ai 24 mila euro di Isee. 150 mila euro sono da destinarsi a diverse finalità dei servizi sociale.” “Quindi turismo e cultura, servizi educativi e sociali – ha precisato Delle Noci -, sono stati i tre pilastri dello scorso mandato e lo saranno anche del prossimo. A questi si sceglie di dedicare maggiori risorse.”
“Ho sempre riconosciuto una certa logica nella struttura del bilancio - ha commentato Dario Andreolli della Lega - oggi invece resto preoccupato, vedo un atteggiamento poco responsabile. Il Comune ha attivato convenzioni con strutture ed enti, quali il ROF per 500.000 euro, oggi sono solo 200.000 su 500.000 euro, fondazione Olivieri solo 50.000 su 88.000, la Pescheria al momento zero. Non sono contributi che si concedono quando possibile, le convenzioni devono essere rispettate e non è serio arrivare a due terzi dell’anno senza averle coperte. Sono enti e istituzioni che lavorano su una progettualità annuale. Lo avevo già sottolineato in fase di bilancio previsionale, ora a due terzi dell’anno non regge più.”
“Le convenzioni – ha precisato assessore Delle Noci - sono contratti che iniziano il primo dell’anno e finiscono il 31 dicembre, entro la fine dell’anno, come è sempre stato, daremo riscontro. Siamo diventati città dell’Unesco perché la musica la facciamo tutto l’anno. Sono stati assicurati gli stessi contributi anche senza la Provincia e la Cassa di Risparmio, questo certamente è un elemento di orgoglio.”
 
“Sono soddisfatta che il nostro bilancio ha come pilastro le politiche educative, sociali e la cultura- ha detto Silvia Terenzi del PD- si continuerà inoltre con interventi quali la scuola di via Lamarmora e altre scuole.” Giampiero Bellucci del Pd nella sua dichiarazione di voto, ha espresso a nome del suo gruppo, l’intenzione di votare favorevolmente.
 
E’ stata inoltre esaminata e approvata all’unanimità con 28 favorevoli, la delibera per la messa in sicurezza del cavalcavia SS16 sopra via Lamarca e via Kolbe per circa 30.000 euro, ed è stato riconosciuto legittimo il debito fuori bilancio.
“C’era stata segnalata la caduta di piccoli calcinacci - ha spiegato Belloni -la struttura è stata messa in sicurezza. Il ponte di via Lamarca è già stato finanziato ma la gara ha avuto un percorso complicato, abbiamo concordato con la ditta di intervenire dopo la fiera di San Nicola perché comporta una chiusura di 3 settimane, quindi disagi non consigliabili durante il periodo estivo.”
“Contesto l’impostazione ha detto Nicola Baiocchi - intervenire per urgenze su opere che sono in programma da anni. Non possiamo aspettare la caduta di calcinacci. Voteremo favorevolmente ma non condividiamo l’approccio al problema da troppo tempo trascurato.”
“Sono semplicemente caduti piccoli calcinacci – ha precisato Massimiliano Amadori capogruppo del PD esprimendo il voto favorevole -, non significa che i ponti non sono controllati, quando succede un problema si corre ai ripari.”
L’assise ha poi discusso la delibera di controdeduzioni alle osservazioni e approvazione di una variante non sostanziale al PRG per la localizzazione di nuovi boschi su aree di proprietà comunale. L’atto è stato approvato all’unanimità.
“Si tratta del secondo passaggio – ha spiegato Andrea Nobili-, il Comune ha scelto di individuare nuove aree, alcune a ridosso del centro abitato, in totale 16 ettari.”
Carnaroli dirigente dell’urbanistica ha aggiunto che si tratta di opere di compensazione a completamento della terza corsia per mitigarne l’impatto, da attuarsi da parte di società Autostrade. La scelta è stata la realizzazione di boschi, il comune poteva infatti anche monetizzare. Il Comune deve mettere a disposizione le aree, previste in diversi quartieri.
“Siamo favorevoli – ha detto il consigliere Giovanni Dallasta capogruppo della Lega– la delibera fissa la destinazione a bosco, sono attualmente aree verdi, vuol dire che non possono tornare edificabili. Avremmo preferito maggiore discussione in merito alla scelte delle aree, che esulano dalla compensazione”
“Abbiamo fatto il lavoro di scelta delle zone, le abbiamo prese quasi tutte – ha sottolineato Rito Briglia del PD – girando per i quartieri, con i consiglieri di quartieri, c’è stata partecipazione ma forse non c’è stata nel senso che ancora i cittadini non hanno capito l’importanza di questo provvedimento. Non si tratta di fare nuovi parchi e giardini. È un inizio di un piano di mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici, è una sfida, il Comune di Pesaro è un anticipatore.” La consigliera Frenquellucci ha espresso l’intenzione del M5S di votare favorevolmente.

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa