Approvata la riduzione delle tariffe degli asili nidi, Ceccarelli: «Importante incentivarne e favorirne la frequenza»

Approvata la riduzione delle tariffe degli asili nidi, Ceccarelli: «Importante incentivarne e favorirne la frequenza»

A partire dal prossimo settembre, le famiglie che rientreranno nei parametri richiesti pagheranno il 20% in meno

Tra gli interventi rivolti alle famiglie, previsti nelle linee programmatiche di mandato 2019-24, è stata approvata la riduzione del 20% delle tariffe nidi a decorrere dal settembre 2019.
«Il nido d’infanzia costituisce un servizio indispensabile di conciliazione dei tempi vita e lavoro delle famiglie – spiega l’assessore alla Crescita Giuliana Ceccarelli - e si ritiene importante incentivare e favorire la frequenza per dare l’opportunità di far vivere un momento educativo importante facendo socializzare al maggior numero di bambini possibile».
Con decorrenza dal prossimo settembre, è stata approvata la riduzione del 20% della tariffa per la frequenza dei nidi comunali per coloro che sono collocati nella fascia Isee compresa tra € 8.000.01 e € 24.999,99 ricalcolando in 1,04% il coefficiente di moltiplicazione del valore Isee. Abolendo anche la tariffa prevista per il servizio pomeridiano a prenotazione fino alle 16.30 nelle scuole dell’infanzia comunali. Approvate e confermate in modo unitario, le regole di applicazione delle tariffe dei servizi educativi (nidi comunali, scuola dell’infanzia comunale, servizi ristorazione, scuolabus, servizi estivi).

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

  • maestrale concorso
  • TEKNOIMPIANTI
  • brx
  • confcommercio
  • amat
  • hotel alexander
  • panicali trebbi
Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa