Al Palazzo del Carnevale la cena di beneficenza con “Pinocchio” e l’atleta Paralimpico Vincenzo Boni

Al Palazzo del Carnevale la cena di beneficenza con “Pinocchio” e l’atleta Paralimpico Vincenzo Boni

Presentato il programma di eventi collaterali che si svolgeranno per tutto il periodo della manifestazione all’interno del Loft di Casarredo

Il Palazzo del Carnevale si rinnova e per il secondo anno si trasforma in un luogo di “culto” per tutti gli amanti della manifestazione. Un rinnovamento che parte dalla location e cioè l’elegante Loft di Casarredo (via Ugolino De Pili – ex cinema Boccaccio).
 
Grazie ad un’idea di Comunica Srl, alla lungimiranza dell’Ente Carnevalesca e alla collaborazione di Eventom e Workinprogress, il Carnevale avrà anche in questa edizione l’occasione di proporre alla città tante iniziative infrasettimanali a cominciare da quella di venerdì 7 febbraio che terrà a battesimo il Palazzo e che vedrà arrivare a Fano direttamente dal grande schermo, Giorgio Colangeli. Grazie alla collaborazione col Rotary di Fano, l’attore, che ha lavorato per il cinema e la televisione con registi del calibro di Marco Tullio Giordana, Ettore Scola e Paolo Genovese, sarà protagonista di “Una serata all’inferno” nella quale reciterà i canti XXI, XXII e XXIII dell’inferno dantesco.
 
Il giorno seguente, sabato 8 febbraio, sarà protagonista la solidarietà con uno degli eventi più attesi di tutto il programma. In collaborazione con Telethon, altra grande novità del Carnevale 2020, alle 20.30 il Loft di Casarredo ospiterà una Cena a buffet di beneficenza da non perdere. Oltre ad avere l’occasione di fare del bene, poiché il ricavato (biglietto 30 euro adulti e 20 i bambini) andrà devoluto a Telethon, si potrà passare una splendida serata in compagnia di ospiti d’eccezione Il primo è il campione paraolimpico Vincenzo Boni, che vanta  23 ori e 1 bronzo ai campionati italiani, 7 ori ai campionati italiani vasca corta, 4 ori ,3 argenti e 1 bronzo agli Europei, 2 argenti e 4 bronzi ai mondiali e 1 bronzo ai giochi paralimpici. Assieme all’atleta, gli ospiti avranno la possibilità di cenare con Federico Ielapi, il giovane attore che ha incantato pubblico e critica nei panni di Pinocchio di Matteo Garrone, recitando al fianco di un mostro sacro come Benigni.
 
Domenica 9 febbraio invece spazio alla grande fotografia. Alle 11.00 verrà infatti inaugurato un evento espositivo con le fotografie di Isabella Balena ed i suoi corsisti, realizzate al Carnevale di Fano 2019, con il fotografo Ivo Saglietti e Massimo Bini. Ore 20 aperitivo musicale. Martedì 11 febbraio, l’illustratrice Emanuela Orciari, che nel 2019 firmò il manifesto del Carnevale, tornerà a dare il proprio contribuito alla manifestazione con “Coriandoli e stelle filanti per le vie dell’eco”, mostra a cura delle allieve della stessa artista. Mercoledì 12 febbraio alle 18.30 Proiezione del film Capitan Fantastic di Matt Ross, mentre venerdì 14 alle 21.30 Musica live con voce e chitarra dedicata a De Gregori. Il sabato che precede la seconda sfilata dei carri (15 febbraio) a risuonare al Palazzo del Carnevale alle 21.30 saranno le note dei Tso per un concerto in collaborazione con il Fano Jazz Network, mentre il giorno successivo, prima dell’arrivo su viale Gramsci dei giganti di cartapesta, Ente Carnevalesca e Carnevale di Fano rinnoveranno il proprio gemellaggio con Argos Forze di Polizia insieme al Maestro Danilo Murzilli il quale ha regalato al Carnevale di Fano una musica per fisarmonica da lui composta. Martedì 18 febbraio alle 18.30, il loft di Casarredo si ritrasformerà in un cinema con la proiezione del film “Punto di non ritorno – Before the flood” di Fisher Stevens. Giovedì 20 febbraio alle 19, serata in relax con aperitivo e musica di sottofondo. Ancora musica, abbinata alle nuove tecnologie, dal 21 al 23 febbraio quando grazie ad Umanesimo Artificiale si potrà assistere ad un duetto tra umano e intelligenze artificiali tra suoni e melodie insieme ai programmatori del Creative lab di Google. Sabato 22 febbraio letture del Pinocchio di Collodi in dialetto nell’ambito dell’iniziativa “El Pinòchi fanès” che si concluderà alle 19 con un aperitivo. Aperitivi musicali che caratterizzeranno un po’ tutte le giornate in cui il loft sarà fruibile grazie alla programmazione dei ragazzi di Work in Progress.

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa