Affitti per botteghe e negozi, credito d’imposta al 60% per il mese di marzo

Affitti per botteghe e negozi, credito d’imposta al 60% per il mese di marzo

Ecco come fare e chi può usufruirne. Le indicazioni della CNA

Credito di imposta sui canoni di affitto per botteghe e negozi. La CNA di Pesaro e Urbino informa cosa è previsto a decorrere dal 25 marzo in base alle nuove disposizioni del Decreto della Presidenza del Consiglio dei ministri.
A tal riguardo occorre sapere L'Agenzia delle Entrate ha istituito il codice tributo da indicare nel modello F24 per l'utilizzo in compensazione, a decorrere dal 25/03/2020, del credito d'imposta sui canoni di locazione per botteghe e negozi.
La norma riconosce ai soggetti esercenti attività d'impresa, per il 2020, un credito d'imposta nella misura del 60% dell'ammontare del canone di locazione, relativo al mese di Marzo 2020, di immobili rientranti nella categoria catastale C/1. L'agevolazione è quindi a favore dei soggetti conduttori ed è calcolata sul canone contrattualmente riferibile a Marzo. Tuttavia, la relazione tecnica al decreto si esprime concedendo il credito d'imposta alle "spese sostenute nel mese di Marzo 2020" a titolo di canone di locazione.
Sono escluse dall'agevolazione le imprese le cui attività sono indicate negli allegati 1 e 2 del DPCM 11/03/2020 e cioè quelle per cui è consentito tenere aperto.
 
MODALITA' DI UTILIZZO
Il credito d'imposta è utilizzabile unicamente in compensazione (ai sensi dell'art. 17, D.Lgs. 241/97) tramite mod. F24, da presentare esclusivamente attraverso i servizi telematici messi a disposizione dall'Agenzia delle Entrate. A tal fine, l'Agenzia ha istituito il codice tributo:
"6914" denominato "Credito d'imposta canoni di locazione botteghe e negozi - articolo 65 del decreto- legge 17 marzo 2020, n. 18".
da esporre nella sezione "Erario", nella colonna "importi a credito compensati" (oppure, nei casi in cui il contribuente debba procedere al riversamento, nella colonna "importi a debito versati").
Il campo "anno di riferimento" deve essere valorizzato con l'anno per il quale è riconosciuto il credito d'imposta, nel formato "AAAA" (quindi "2020").

Per ulteriori informazioni rivolgersi agli Uffici territoriali della CNA

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa