11 giugno -11 dicembre 2019: 6 mesi di Museo Nazionale Rossini

11 giugno -11 dicembre 2019: 6 mesi di Museo Nazionale Rossini

Allo scoccare dei primi sei mesi di apertura, un bilancio della vita del museo dedicato al genio di Pesaro: un luogo molto visitato e pronto alla divulgazione grazie ad un ricco programma di attività per pubblici diversi

L’11 giugno scorso veniva inaugurato il museo nato per raccontare una vita straordinaria: quella di Gioachino Rossini, genio assoluto della musica di tutti i tempi e figlio amatissimo di Pesaro. Il percorso espositivo realizzato a Palazzo Montani Antaldi rappresenta il segno tangibile lasciato sulla geografia urbana dalle celebrazioni per il 150esimo della morte del compositore (1868/2018). Un grande progetto culturale nato dalla collaborazione di vari soggetti: il Comune di Pesaro ha trovato come partner la Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro, proprietaria dell’immobile, e ha potuto usufruire del finanziamento di un milione di euro del Mibact d’intesa con la Regione Marche; a Sistema Museo, vincitore del bando di musealizzazione, è affidata la gestione dei servizi; la Fondazione Rossini ha firmato la cura scientifica dell’allestimento. Dopo i primi 6 mesi di apertura, ecco qualche numero che testimonia la vita del museo e le sue relazioni con il territorio in cui è nato e sta crescendo.
I numeri (11 giugno-8 dicembre)
10.136 VISITATORI
103 VISITE GUIDATE CON 2.000 PARTECIPANTI
14 CONCERTI
 
Visitatori
Dall’11 giugno - giorno dell’inaugurazione - all’8 dicembre, il Museo Nazionale Rossini ha accolto 10.136 visitatori con la punta di 3.105 ad agosto, mese del ROF e di grandissima affluenza turistica; il maggior numero di ingressi si è registrato da giovedì a domenica e negli orari serali del sabato (fino alle 23) di luglio e agosto. La fascia di pubblico più rappresentata è quella adulta dai 40 ai 65 anni.
 
Visite guidate
103 le visite guidate proposte in occasione di ricorrenze speciali e per gruppi su prenotazione, cui hanno partecipato oltre 2.000 persone. Tra le realtà coinvolte, gli Amici del Rof, il Rotary Club, i Soci della Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro, il Registro Storico Benelli, il Garden Club, l’Associazione Opera Pesaro, l’IPA International Police Association di Padova; dall’estero la Delegazione culturale dal Sinai e la Delegazione di Kakegawa, città gemellata con Pesaro.
 
I concerti
14 i concerti con oltre 500 partecipanti. Durante l’estate tante le iniziative in collaborazione con le istituzioni musicali e rossiniane della città: Fondazione Rossini, Accademia Rossiniana ‘Alberto Zedda’, Ente Concerti, l’Orchestra Sinfonica Rossini, LiberaMusica Associazione, CIMP Concorso Città di Pesaro, Marco Mencoboni. In autunno il momento clou è stata la Notte Bianca della Musica e la Settimana della Musica extralarge (15-17 novembre) cui il museo ha partecipato con esibizioni dal vivo e laboratori.
 
Eventi e attività
Dall’11 giugno all’ 8 settembre, la mostra ‘Wall of Sound’ a cura di Marco Pierini, direttore della Galleria Nazionale dell’Umbria, ha presentato 53 fotografie di Guido Harari, uno dei massimi fotografi contemporanei di musica, autore di celebri ritratti: un dialogo tra passato e presente che ha accostato il genio di Rossini ai miti dei nostri tempi. Parte del circuito di Pesaro Musei, dall’estate ad oggi il Museo Nazionale Rossini ha proposto moltissime attività che prevedevano il coinvolgimento degli altri luoghi della cultura tra cui Casa Rossini, Palazzo Mosca - Musei Civici, la sinagoga. Da luglio a settembre, il sabato molto frequentate le ‘Soirées Musicales’ serate speciali dedicate alla musica e a Rossini con visite guidate al percorso di Palazzo Montani Antaldi, visite animate in costume d’epoca e concerti. Sempre multidisciplinare l’approccio con l’apertura anche ad altre arti come la danza. Ogni giorno, sono a disposizione del pubblico visite guidate alle 17 (durante l’estate anche mattutine) incluse nel biglietto mentre un’ampia scelta di visite animate e in costume d’epoca per gruppi e famiglie è disponibile su prenotazione (anche sulla piattaforma Italy to Live).
 
Le gratuità per i residenti
Per promuovere la conoscenza del museo presso la comunità del territorio che lo accoglie, è stato messo a punto un calendario di date che offrono la gratuità ai residenti di Pesaro e limitrofi: 21 giugno Festa della Musica, 2 settembre anniversario della Liberazione di Pesaro, 24 settembre giorno di San Terenzio patrono di Pesaro - con ben 762 presenze - , 31 ottobre giorno in cui Pesaro ha ottenuto il riconoscimento di Città Creativa Unesco della Musica, 13 novembre data della morte di Rossini, 22 novembre giorno di Santa Cecilia patrona dei musicisti. La prossima gratuità sarà il 29 febbraio 2020 giorno di nascita di Rossini.
 
La proposta young
Il Museo Nazionale Rossini ha una forte vocazione educativa che si traduce in un ricco programma per le scuole di ogni ordine e grado a cura di Sistema Museo, presentato a settembre con un Open Day dei servizi. Decisamente in crescita l’affluenza delle scuole: da agosto ad oggi sono 1.986 gli studenti che hanno partecipato a visite guidate e laboratori; numerose le prenotazioni già effettuate per il 2020. Pensata per avvicinare i giovanissimi alla musica è la rassegna tuttora in corso “I venerdì per i piccoli al Museo Nazionale Rossini” articolata in una doppia offerta: ‘Zitto zitto, piano piano’ a cura di Enrica Sabatini, per ragazzi dagli 8 ai 12 anni, e ‘Music Together’, a cura di Michela Cavaterra, per bambini dai 6 mesi ai 5 anni (ultimo incontro il 13 dicembre).
L’offerta non si ferma mai perché il museo è vivo tutto l’anno. Le feste di Natale saranno un’ottima occasione per frequentarlo: ecco gli appuntamenti di dicembre: domenica 22 (ore 16.30), una visita guidata interattiva e laboratorio finale di danze d’epoca con il pubblico ‘Danzando con Rossini’ a cura di Sara Benvenuti; giovedì 26 (ore 16.30) in occasione della manifestazione regionale ‘Grand Tour Cultura’, una conferenza su Rossini compositore e gourmand, sabato 28 (ore 16) il laboratorio per tutta la famiglia “Qui carta canta!”.
Una chicca per chiudere: il 30 ottobre il Museo Nazionale Rossini è stata la magnifica cornice della cena che Ratti Boutique ha organizzato per Dior; la dimostrazione che il museo può essere uno spazio di arte e bellezza per iniziative speciali di privati illuminati.
MUSEO NAZIONALE ROSSINI Palazzo Montani Antaldi, via Passeri 72
orario martedì-domenica e festivi 10-13, 15-18
17 dicembre-6 gennaio tutti i giorni 10-13, 15-18
chiusure: 25 dicembre e 1 gennaio
biglietto Pesaro Musei, gratuito fino a 18 anni e possessori della Carta Famiglia del Comune di Pesaro
Info 0721 1922156

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa