“Ti accompagno” verso l’autosufficienza e la vita adulta

“Ti accompagno” verso l’autosufficienza e la vita adulta

Si presentano i risultati del progetto sostenuto dalla Fondazione Wanda Di Ferdinando

Il 5 novembre presso la Comunità Educativa per minori di via del Piano n. 17 a Talacchio di Vallefoglia (ex Olimpo) a partire dalle 15,30 verranno presentati i risultati del progetto “Ti accompagno” promosso dalle cooperative sociali Tiquarantuno B, Utopia e Labirinto e sostenuto dalla Fondazione Wanda Di Ferdinando.
Il progetto ha messo insieme le competenze delle cooperative nell’accoglienza di Minori Stranieri Non Accompagnati e nell’inserimento lavorativo, coinvolgendo 6 giovani provenienti dall’Africa e dall’area dei Balcani in tirocini formativi nelle stesse cooperative ed in aziende esterne.
I giovani accolti nelle strutture per minori devono infatti uscire dalle comunità al compimento del diciottesimo anno e spesso si trovano ad affrontare il problema di trovare un’abitazione senza avere lavoro né reddito.
“Ti accompagno” è intervenuto in questo difficilissimo momento nella vita di questi giovani offrendo una possibilità di formazione e di inserimento nel mondo del lavoro.
Il progetto è stato reso possibile dalla sensibilità verso la condizione giovanile della Fondazione Wanda Di Ferdinando ed è confluito quest’anno in un più ampio progetto sulla costruzione di percorsi per l’autonomia dei ragazzi, italiani e stranieri, che sono cresciuti in situazione di disagio.
Il 5 novembre alle ore 15,30 verranno presentati i risultati di “Ti accompagno”. L’incontro si svolgerà nella comunità per minori “Vallefoglia” recentemente aperta in località  Talacchio e, dopo il saluto del Sindaco, Senatore Palmiro Ucchielli, e della Presidente della Fondazione Wanda Di Ferdinando, Federica Panicali, vedrà l’intervento dei protagonisti del progetto: operatori delle cooperative, tirocinanti, rappresentanti delle aziende che hanno ospitato i tirocini.
L’incontro sarà anche occasione per presentare una “buona prassi” portata avanti in un altro territorio: l’accoglienza di minori stranieri non accompagnati della cooperativa CIDAS/Camelot di Ferrara.

Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata.

Da Twitter

Da Instagram

Procedendo con la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie da parte di questo sito a fini statistici e per consentire un corretto funzionamento delle procedure di navigazione. Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, Leggi informativa estesa